meccanica di base

REVISIONE FRENO VESPA – COME EVITARE LO SPESSORAMENTO GANASCE

By 21 Luglio 2019 Nessun Commento

Sai perché, dopo qualche anno di utilizzo, non riesci più a consumare del tutto le ganasce?

Sai come evitare lo spessoramento dei freni?

E sai che la polvere dei ferodi non dovresti mai trovarla unta sul piatto del tamburo?

La risposta a tutto è una, revisione del freno posteriore che tradotto significa, pulizia, set di o-ring e alberino attuatore nuovi.

In questo video, ti spiego come revisionare il freno posteriore della tua Vespa, subito dopo ti mostro cos’è che ti impediva di consumare per intero le ganasce,

per naturale conseguenza eviterai di spessorare i freni, il tutto, in un ambiente asciutto all’interno del tamburo,

ma prima ti dico cosa dovrai prendere dal ricambista, così ti evito un viaggio a vuoto…

RICAMBI:

  • Ganasce nuove
  • Coppiglie delle ganasce
  • O-ring del piatto
  • Alberino attuatore
  • O-ring dell’ alberino
  • Coppiglia dell’alberino

SMONTAGGIO:

Non rimane che iniziare e si inizia dal pulito…

Una volta che puoi toccare i pezzi senza rischiare il virus del non iscritto, svita le 3 viti attorno al mozzo, ma considera che se non è pulito manco le vedi…

Stai attento durante la pulizia che l’unico modo di evitare il virus del non iscritto, è iscriversi al canale…

rimuovi le vecchie o-ring e continua a pulire,

scollega la molla dell’ alberino e sfila il cavo del freno,

togli la mini coppiglia della leva a gomito, anche questa se non pulisci, non la trovi,

e con un po’ di olio di gomito, scollega l’alberino.

Quando tutto è lindo sei pronto alla fase di montaggio ma stai molto attento al braccetto a gomito perché la parte scavata va orientata in avanti, solo in questa posizione avrai una corretta apertura e chiusura delle ganasce, al contrario invece, le ganasce si aprono oltre il massimo col rischio che il freno si blocchi in apertura massima senza avere la possibilità di tornare alla condizione di riposo.

Occhio!

MONTAGGIO:

spalma del grasso su tutto l’alberino, il carter e le sedi delle o-ring e poi inserisci le nuove       o-ring,

infila l’alberino, il braccetto orientato correttamente e la molla,

la piega della molla va verso il culo della Vespa;

blocca il braccetto con la coppiglia, aggancia la molla e ingrassa tutto;

ora puoi mettere le o-ring nuove del piatto ganasce.

Piazza il piatto, ingrassa le viti e stringi.

Pulisci bene qualsiasi residuo di grasso e hai fatto.

 

Ma tutto questo come inizia?

Probabilmente ti è capitato di smontare dei freni ancora operativi, e se li avessi misurati, avresti letto uno spessore della pasta frenante rimasta inutilizzata, compresa tra 1 e 2mm.

Questo effetto indesiderato è causato dall’usura dell’ alberino attuatore che strisciando sulle ganasce, si consuma fino ad arrotondare il suo profilo;

il materiale che viene a mancare, stabilisce quanto ferodo vai a sprecare.

Per farmi capire meglio ho misurato l’apertura delle ganasce col vecchio e col nuovo alberino

ed è spuntato questo:

vecchio alberino 15,27 cm  nuovo alberino 15,4 cm

Può sembrare una differenza minima, ma è proprio lo spessore di ferodo che non riesci a consumare. In sostanza vai a coprire la mancanza senza usare alcuno spessore e annullando qualsiasi rischio.

 

Lascia un commento

© 2019 SONO IN OFFICINA