Skip to main content

Probabilmente da qualche giorno la frenata anteriore è diventata più rumorosa, la corsa della leva un po’ più lunga e si è affacciata una grossa bolla sull’oblò della pompa freno, nulla di preoccupante, le pastiglie freno stanno per finire; il discorso è diverso se la frenata si è ridotta molto e il rumore che senti è una sorta di strisciamento metallico di dischi, in questo caso le pastiglie sono belle che finite e il rumore metallico è dovuto allo sfregamento del disco con la piastra di supporto delle pastiglie. In questo caso devi cambiarle subito e assicurarti di non aver rigato il disco e qualora, malauguratamente, questo fosse rigato, dovrai seriamente valutarne la sostituzione perché a seconda di quanto sia solcato, il potere frenante si riduce parecchio.

 

ATTREZZI:

  • una 13 a stella
  • un cacciavite a taglio grosso
  • un cacciavite a taglio piccolo
  • una pinza
  • un pezzo di alluminio cm 3x6X0,2 che taglierai da una bacchetta da 1 o 2 mt

 

Ma a cosa serve sto pezzo di alluminio? Serve a creare il tuo primo strumento di lavoro.

 

PROCEDURA

FASE 1:

Smonta il cerchione con la 13 a stella,

togli il coperchio di plastica sulla pinza freno,

sgancia l’anello seeger che blocca lo spinotto al quale sono appese le pastiglie,

sfila con la pinza lo spinotto,

rimuovi il lamierino antivibrazioni

sfila le vecchie pastiglie

 

FASE 2:

Bisogna rientrare i pompanti per consentire alle nuove pastiglie (più spesse) di entrare nella pinza freni;

inserisci il pezzo di alluminio al posto delle pastiglie e facendo leva col cacciavite sul bordo superiore del disco, spingi in sede i pompanti finchè non ci sarà spazio sufficiente per le nuove pastiglie, ti anticipo che serve poca forza…

 

FASE 3:

inserisci le pastiglie,

piazza il lamierino antivibrazioni,

infila lo spinotto e mentre lo entri, abbassa il lamierino verso il basso,

blocca lo spinotto col suo anello seeger orientando la parte aperta in senso contrario di marcia,

metti il coperchio

monta il cerchione

 

VERIFICA IMPIANTO

Prova la leva,

le prime pompate andranno a vuoto perché l’impianto dovrà mettersi in pressione,

assicurati che la ruota si blocchi ed esegui delle pompate energiche a garanzia che non ci sia nessun calo di pressione nell’impianto frenante.

 

Lavoro completato.

 

Attento a non scordare che i primi km i freni vanno rodati, specie se il disco non è nuovo, infatti le pastiglie dovranno prendere la forma della pista frenante e solo quando saranno formate esattamente come la traccia su cui scorrono avrai il massimo potere frenante.

 

Analisi dei rischi

Danni immediati: nessuno, l’impianto frenante è un circuito chiuso per cui se non ci sono danni, non c’è il rischio di perdite inoltre è autoregolante pertanto una volta rientrati i pompanti si ristabiliscono le condizioni di partenza.

Danni potenziali: la Vespa non frena con catastrofe annessa, non per niente il lavoro va completato con delle pinzate molto energiche, a simulare delle frenate di emergenza e per avere la certezza che tutto sia montato a dovere, se ogni volta che pinzi la leva questa torna nella posizione di partenza senza nessun calo di pressione, è tutto come dovrebbe essere.

 

E’ un lavoro molto semplice ma se non ti senti sufficientemente sicuro per farlo da solo affidati ad un professionista e prima di “divertirti” in sella alla Vespa, assicurati che i freni siano perfettamente operativi.

 

Continuo a volerti bene.

Lascia un commento