Skip to main content

Qui sopra ti ho mostrato come cambiare il rubinetto/filtro benzina e se vorrai cimentarti in questo lavoro, ora sai a cosa andrai incontro.

Se invece fossi indeciso sul farlo, magari per via della natura fastidiosa dell’operazione, ti consiglio fortemente di provarci, proprio perché questo lavoro è una grandissima rottura, ma per fare esperienza è eccezionale.

Da un lato è un ricambio economico per cui qualora lo rompessi, il danno sarebbe minimo,

in più inizi ad usare attrezzi speciali e ti fai un’idea di quanta differenza faccia usare l’attrezzo giusto,

la chiave ha un costo accessibile,

la procedura è un insieme di procedure perché da una parte sei all’opera per sostituire il pezzo, dall’altra sei “costretto ad allungarti il lavoro” spostando il serbatoio dalla Vespa, al banco, alla Vespa… e apparentemente sembra controproducente, in realtà ti accorgerai di quanto tempo risparmierai e di quanto snellisca la fatica.

Abituarti a seguire questo modello, ti pone in una condizione mentale per la quale opti sempre per la procedura più efficace, più efficiente e meno dispendiosa.

Quando deciderai di aprire il tuo motore, essere abituato a lavorare con criterio, ordine ed organizzazione, ti snellirà enormemente lo stress psicologico, significa che quando arriverai ad una decisione “critica”, la tua condizione di stanchezza mentale e fisica farà la differenza tra una bella soddisfazione e un lavoro mediocre, nonostante le tue capacità ti avrebbero permesso molto di più…

Saper eseguire una manutenzione non significa semplicemente essere capaci a leggere un manuale o ripetere al contrario la fase di smontaggio, vuol dire approcciarsi con cognizione di causa a qualsiasi cosa ti trovi davanti, elaborando diversi possibili scenari ancor prima di aprire la cassetta degli attrezzi.

In poche parole, significa diventare dei gran fighi.

Lascia un commento